Visitare il Venetian Macao in Cina, la Città dei Sogni per gli appassionati di gioco –


Venetian Macau in notturna

Visitare la Cina potrebbe significare rinunciare al tavolo verde. Il gioco d’azzardo è vietato nella maggior parte dei territori ma non a Macao, ecco perché si tratta di una delle tappe che non devi assolutamente perdere se ti trovi in Oriente. Rivivere le atmosfere del Casino di Venezia ma con i numeri della Las Vegas d’Oriente, il Venetian è il luogo che ogni giocatore dovrebbe visitare almeno una volta nella vita. Ecco i perché di una meta da considerare.

Il luogo che unisce la storia alla magia

Chi varca le porte del casino potrebbe di tratto vivere la sensazione di un viaggio attraverso i luoghi e i tempi, l’intraprendenza tutta cinese si unisce alla capacità di ricreare le atmosfere della magica Venezia. Il luogo sembra del passato, in realtà l’idea parte da un costoso desiderio – da quasi tre miliardi di dollari – di Sheldon Adelson.

È il primo decennio del Duemila quando prende forma la stravagante idea di portare una fetta di Italia nella regione del Guangdong. L’intento era quello di creare un ambiente in grande stile, in grado di sfidare i Casinò più grandi del mondo. Ne è nato un vero tempio del gioco, organizzato in oltre 546 mila metri quadrati e oltre quaranta piani dedicati al divertimento.

Venetian Macao, i numeri che parlano del sogno

Se visiti questo luogo e magari sei un habitué del Casino di Sanremo, molto probabilmente potresti provare un senso iniziale di smarrimento. Si tratta infatti di un luogo costruito per sorprendere ma soprattutto per conquistare la vetta del gioco mondiale: cifre da capogiro per le postazioni di gioco, quasi quattrocento negozi, una vastissima scelta di ristoranti e locali, bar, negozi e centri benessere.

Non si tratta di un luogo che si limita alla passione per il gioco, è la tappa di un viaggio con l’intera famiglia e il posto dove tutto può accadere. La riproduzione barocca veneziana nell’architettura accompagna una solida macchina dell’intrattenimento a trecentosessanta gradi. Le migliaia di posti della Cotai Arena e del Venetian Theatre sono solo un assaggio del potenziale che il luogo esprime.

Tappa per chi cerca un casino in Cina

Un viaggio in Oriente non può limitarsi alla visita dei luoghi ma richiede una interpretazione del mondo mediante una prospettiva del tutto particolare. Il Paese è da sempre la culla del gioco d’azzardo, il buon gioco ha fondato le sue basi proprio in questi luoghi. Le carte e il majong sono il passatempo nazionale, ovunque è possibile trovare abitanti locali intenti a giocare in una pausa per ingannare il tempo.

Le leggi in vigore, a partire da Mao Tse-tung, vietano però la pratica del gioco d’azzardo. Macao è l’unico luogo della Cina in cui è permessa la pratica della scommessa. Molto è merito dello statuto speciale; colonia portoghese fino al 1999, il centro sul Mar Cinese Meridionale gode infatti di una speciale dispensa fino al 2050.

I tavoli, i giochi e molto altro ancora

L’atmosfera che si vive in gioco richiama quella dei casinò storici ma la reinterpreta in chiave orientale. Gli 870 tavoli da gioco parlano di un luogo nel quale i tempi di attesa sono pressappoco nulli, basta entrare e sedersi al tavolo per vivere l’esperienza del gioco in prima persona. La cordialità è quella tutta orientale però qui ti può capitare di sedere insieme ai locali e ai turisti da ogni parte del mondo.

Puoi vivere in un vero e proprio melting pot all’insegna della sfida alla Dea Fortuna. Si tratta di un luogo che coltiva l’arte del gioco, le regole dei tavoli sono messe a disposizione della clientela. È anche possibile usufruire della guida da parte di un croupier in una vera lezione di gioco. Circa sessanta tavoli da Poker consentono di declinare il gioco principe nelle varianti, tra le quali il Limit Hold’em e il Pot Limit Ohama.

Il Venetian Macao visto da un vero giocatore

I numeri sono quelli di un solenne tempio mondiale, l’atmosfera si distingue per il gioco fluido. Si tratta di un casino nel quale sedersi senza particolari attese e trascorrere del tempo in compagnia di un gioco di qualità. Non a caso, questa è infatti una tappa abituale per i giocatori appassionati. Sedersi per un Baccarat tradizionale o per un lancio alla roulette diviene quindi naturale.

Le regole di puntata aprono i giochi proprio a tutti, si può scommettere una piccola cifra così come tentare con poste più importanti. C’è poi il paradiso delle slot machine, il luogo conta infatti oltre tremila macchine da gioco. Le cifre sono fatte per impressionare ma anche per divertire tanto. I titoli presenti sono quelli importanti, si tratta di un vero contenitore di emozioni.

Shopping, passeggiate e gioco: il mix che funziona

Le tante sale sono solo un assaggio del potenziale che l’intera area riesce a esprimere. Imperial House, Phoenix, Red Dragon e Golden Fish sono le aree tematiche che consentono di districarsi tra gli spazi che il luogo mette a disposizione. Oltre al gioco, vi si trova l’attrazione forse più originale di tutta la città. Un centro commerciale interamente ambientato in una riproduzione di Venezia, ecco come il luogo cattura lo stupore dei visitatori e strappa qualche selfie.

Se capiti al Venetian, non puoi rinunciare al classico giro in gondola in una riproduzione del Canal Grande. Tanti sono i negozi, vi si possono trovare generi di lusso ma anche tanti prodotti convenienti. Non manca poi un’ottima selezione di ristoranti. Dall’italiano al giapponese, passando per il brasiliano e l’americano: ce n’è per ogni gusto.

Non solo casino, Macao e le sue attrazioni

Sebbene le stringentiregole covid abbiano limitato i viaggi, Macao è il luogo ideale per riprendere a scoprire il mondo. Il City of Dreams Resort fa da porta tra il Venetian e il resto della città. Le tipicità del centro accompagnano bellezze da ricordare: le rovine della cattedrale di San Paolo, la Macau Tower e il tempio di A-Ma sono solo alcuni esempi. Non si tratta di un semplice viaggio ma del luogo che unisce il gioco alle emozioni.



Source link