Hockey e scommesse: cosa devi sapere –


Scommettere sull'Hockey

La disciplina dell’hockey prende il nome dal bastone ricurvo utilizzato per colpire la pallina o il puck durante l’incontro in cui due squadre si fronteggiano. Questo sport è praticato sul ghiaccio soprattutto in Paesi come Scandinavia, Svizzera, Canada e Russia mentre in Argentina e in India prevalentemente su prato. L’hockey su prato, molto più antico di quello su ghiaccio, era giocato già dai Greci nel V secolo a. C. e nel tempo ha potuto espandersi in Europa, nel Regno Unito e in Irlanda. Nei Paesi del Nord, dove non era possibile giocare su prato, è sempre stato praticato sul ghiaccio, spesso utilizzando pattini molto antichi, come in Danimarca che nel 1100 erano in osso. Oggi la popolarità di questo sport è vastissima e molti appassionati scommettono sui vari mercati. Se sei rimasto affascinato dall’hockey su ghiaccio, dalla velocità dei giocatori e dalla perizia con cui colpiscono il dischetto nero e desideri cimentarti nelle scommesse, sappi che dovrai capire non solo come si scommette ma anche quali sono i principali mercati e quali sono i pronostici su cui puoi puntare. Si tratta di parecchi parametri che cercheremo di spiegare nel modo più efficace possibile essendo una disciplina complessa. La prima cosa che devi sapere è che i bookmaker offrono scommesse su eventi emozionanti e diversi mercati dando la possibilità di puntare sulle principali leghe come la NHL in cui partecipano squadre americane e canadesi, la KHL con Paesi come Russia, Finlandia, Bielorussia, Cina e la Champions Hockey League dove gareggiano le 32 migliori squadre europee. Poiché si tratta di una disciplina olimpica, avrai la possibilità di puntare anche sui siti scommesse delle Olimpiadi Invernali.
L’hockey è uno sport che offre diverse tipologie di puntata oltre a sistemi di scommessa che comprendono multiple con quote progressive. Affascinante e divertente da seguire, emoziona e stupisce sia per i repentini cambiamenti che avvengono durante le fasi del gioco che per le tattiche che inevitabilmente si riflettono sugli esiti delle scommesse. In questo sport poi non mancano note di colore e simpatiche curiosità. Tra le tante eccone una: quando si giocano i playoff NHL, i player non tagliano la barba fino alla vittoria o alla eliminazione. Una forma scaramantica che nel 1980 aveva portato i New York Islanders a vincere il titolo.

Scommettere nell’hockey: cosa bisogna sapere

Gli atleti professionisti studiano nei dettagli ogni mossa di gioco e ogni tattica per affrontare i tre tempi da 60 minuti. Per le tue scommesse dovrai conoscere le regole dell’hockey e considerare prestazione atletica, tattica e tecnica dei protagonisti oltre che le statistiche. Nella scelta del pronostico considera però anche il tuo livello di competenza. Nei migliori siti di betting sono disponibili moltissimi match e tornei, e forse sai già che i match non prevedono il pareggio, infatti se dopo i tre tempi le squadre sono in pari saranno disputati i supplementari e poi sarà la volta dei rigori. Ma quali scommesse fare? Potrai scommettere sull’esito finale dei singoli incontri puntando su 1×2 dove 1 significa prevedere la vittoria della squadra di casa, X il pareggio prima dei supplementari, e 2 la vittoria della squadra ospite. Nell’hockey le scommesse sono anche altre come, ad esempio, il totale pari o dispari dei goal, le scommesse con handicap, le scommesse riferite a uno dei tre tempi, il totale delle reti segnate o la possibilità di segnare entro i primi 10 minuti. Tra le scommesse più gettonate ci sono poi quelle riferite al risultato delle partite dove, se vuoi avere una sicurezza in più, potrai puntare sulla vittoria senza escludere la possibilità dei tempi supplementari. Altrettanto adrenalinici i pronostici sui marcatori e quelli che riguardano i punti dei singoli giocatori. Come puoi notare le possibilità di scommessa sono tante e comprendono anche:

  • Under-Over: i punti di una partita supereranno o no la soglia decisa dal bookmaker? Gli esiti saranno Under se il numero di reti è inferiore alla soglia e over se superiore. Il risultato a cui fare riferimento è al termine dell’incontro o dei supplementari.
  • Segna goal 1: la scommessa è su quale squadra farà il primo goal e il risultato si ottiene alla fine della partita senza i tempi supplementari.
  • Doppia chance in periodo: si punta su quale squadra segnerà più punti nel 1°, 2° o 3° periodo.
  • Scommesse antepost vincente: quando si pronostica quale squadra otterrà il primo posto nella manifestazione.
  • Scommesse antepost vincente senza X: in questo caso si pronostica quale tra le squadre proposte si piazzerà meglio ma si esclude uno specifico esito.
  • Pari-Dispari Squadra Casa: il pronostico riguarda la somma delle reti, fatte dalla squadra di casa, che saranno pari o dispari. Il risultato valido si ha al termine della partita e sono compresi i supplementari.

La scelta del bookmaker

Se sei interessato all’hockey le scommesse devono essere fatte su un sito con certificazione ADM, l’unica che rende il gioco legale. Questa non è la sola verifica necessaria perché è fondamentale anche controllare alcuni parametri come il payout medio che viene applicato dai bookmaker. Troverai infatti siti di scommesse con valori di payout diversi tra loro e, come sai, anche una lieve differenza determina una diversa percentuale di ritorno e quindi di guadagno. Determinante poi capire il funzionamento delle quote, queste infatti vengono stabilite dopo una analisi di fattori come gli esiti degli ultimi incontri, la differenza di performance di una squadra quando gioca in casa o fuori, gli eventuali infortuni ecc. Sono dati statistici che danno preziose informazioni da utilizzare per le tue scommesse. Nella scelta del bookmaker prediligi quello che offre il maggior numero di mercati e offre varie tipologie di scommessa. Senza trascurare l’importanza del live streaming che non tutti gli allibratori propongono. Molti siti, infatti, danno la possibilità di scommesse live, cioè a partita in corso: per le partite live dovrai capire l’andamento della squadra durante la competizione e intuire, guardando l’incontro, come può evolvere il match. In questo caso noterai la differenza tra quote pre-match che tengono conto delle performance stagionali e live che considerano soprattutto l’incontro che si sta svolgendo.



Source link